Poker & Cinema: La Stangata

“E’ inutile essere un artista se devi vivere come un impiegato”

Togliete Patrick Antonius e guardatevi in giro. Quanti bei pokeristi potete contare? Il nostro gioco allena la mente ma può logorare il fisico, è cosa arcinota. Come resistere allora al fascino di due tipetti come Paul Newman e Robert Redford con tanto di carte in mano? Specie se messi a rivivere le atmo­sfere della Chicago anni ’30, quella della crisi economica, del protezionismo, dei gangsters, della polizia corrotta.


A questo e molto altro deve aver pensato George Roy Hill, mettendo in pista (quasi con lo stesso cast) un film che, incre­dibile dictu, ha superato all’epoca, il già enorme successo della precedente impresa, Butch Cassidy.
Johnny vuole vendicare la morte dell’amico Luther, truffa­tore di piccolo cabotaggio, e decide di fare pesca d’altura. Mira al pescione più grosso, che per ironia della sorte si chiama Doyle, boss malavitoso. Lenza ed esca gliele troverà Henry, uno dei migliori truffatori della nazione; si fingerà bookmaker per l’occasione. La partita di poker, truccatissima, si svolge sul treno New York-Chicago. Il risultato è un capolavoro di destrezza e suspance; una sorta di gioco delle tre carte, alla partenopea, solo con più sigari.
Colonna sonora, indimenticabile di Scott Joplin (molto conosciuto il tema musicale principale del film, il brano The entertainer), ma soprattutto un’ambientazione unica, impreziosi­ta da una fotografia che rivela la quint’essenza dell’America di allora. Il segreto del fascino eterno della stangata è come quel­lo della Coca Cola, dalla ricetta segretissima. Allo stesso modo il film non è troppo dolce, ma sempre frizxante e l’autentico miracolo non sono tanto i sette premi Oscar (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura originale, miglior montag­gio, miglior scenografia, migliori costumi, miglior colonna sonora), quanto il fatto di essere riusciti a centrare uno dei migliori successi di botteghino di tutti i tempi con una pellico­la che, da qualunque parte la si voglia guardare, non può esse­re catalogata in nessun genere. Nel 2005 è stato scelto per la preservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

LA STANGATA
INFO GENERALI
Regista: George Roy Hill
Data di uscita: 1973
Genere: Commedia
Interpreti principali: Paul Newman: Henry Gondorff, Robert Redford, Johnny Hooker, Robert Shaw: il boss Doyle Lonnegan, Charles Duming: ìì poliziotto Williar Snyder, Ray Walston: J.J. Singleton, Eileen Brennan: Billìe, la donna di Gondorff.
Durata: 122 minuti
Titolo originale: The sting
Premi vinti: 7 Premi Oscar 1974: miglior film, regia, sceggiatura originale, montaggio, scenografia, costumi miglior colonna sonora
National Board of Revìew Awards 1973: miglior film
David di Donatello 1974: miglior attore straniero (Robert Redford)

Altri post del blog:

  1. Esfandiari e Bilzerin nel Film Cat Run 2 ...
  2. Poker online: regole e meccanismi dello Stud Poker ...
  3. Giocare a poker online: Omaha ed Omaha Hi Low ...
This entry was posted in Uncategorized and tagged giocare a poker online, poker cinema, poker film, poker online, storie di poker. Bookmark the permalink.

Comments are closed.