Poker Online: strategie e consigli per giocare bene una partita di Texas Hold'em

Come giocare correttamente una mano di Texas Hold’em

Giocare a Texas Hold’em è una combinazione di strategia, calcolo matematico e fortuna. Quando si gioca una partita di poker online bisognerebbe sempre minimizzare il fattore rischio ed affidarsi meno possibile alla dea bendata. Questo è possibile soltanto studiando bene le variabili di gioco di ogni natura, dal calcolo matematico e probabilistico delle carte in gioco fino alla presa in considerazione di fattori quali la posizione, gli stack (il proprio e quelli degli avversari), l’aggressività dei giocatori al tavolo ecc.
Analizziamo alcuni di questi fattori fondamentali per giocare correttamente una partita di  poker online nella variante Texas Hold’em no limit.

Calcolo delle carte in gioco e delle probabilità

Per calcolare le probabilità di riuscita in una mano, come detto, non c’è un metodo che garantisca al 100% la vincita o meno del piatto, ma ci sono dei metodi che possono facilitare non poco il calcolo delle probabilità che si hanno.
Uno di questi è la tabella di Sklansky, una tabella studiata da un matematico applicata al gioco del poker.
Per spiegare il funzionamento di questa tabelle il modo migliore è vederla ma in linea di massima possiamo dire che per ogni possibile combinazione di carte (pocket cards) che si ha, Sklansky assegna un coefficiente di importanza, da valutare quando si gioca. Ovviamente si tratta di un calcolo valido solo in pre-flop, senza tener conto delle carte comuni che usciranno poi in seguito. Calcolare anche le possibili combinazioni dopo il flop il turn e il river sarebbe molto lungo e difficile, oltre che estrememente noioso…

Se non si vuole utilizzare la tabella di Sklansky un metodo alternativo può consistere nell’utilizzo di programmi specifici che calcolano le odds di gioco. Questi programmi si possono trovare nei migliori siti di poker online o semplicemente cercandoli su Google. Esistono anche numerosi programmi in grado di memorizzare le mani giocate su ogni singolo tavolo, in modo da poterle poi riguardare con calma una volta finita la partita e rendersi conto di eventuali errori propri o degli avversari. Uno di questi è Poker Tracker, un utilissimo programma in gado di tener traccia di tutte le giocate che si effettuano, una sorta di registratore di partite di poker.

Strategia

Per una buona partita di Texas Hold’em poi è naturalmente necessario ricorrere ad un certo tipo di strategia e cercare di inquadrare subito e bene quelle dei propri avversari. In linea di massima le categorie in cui si suddividono i giocatori di poker in base alle strategie sono 4: Loose Aggressive, Tight Aggressive, Loose Passive e Tight Passive. Gli aggettivi Passive ed Aggressive si riferiscono al comportamento dei giocatori durante una mano di Texas Hold’em: per esempio un giocatore che con un punto buono rilancia fortemente è un Aggressive, mentre un giocatore che si limita al call o addirittura al check è un Passive. Stesso discorso per gli aggettivi Loose e Tight: il giocatore Tight tende a foldare molto più spesso rispetto ad un giocatore Loose, che invece tende a vedere la maggior parte delle mani e a giocarsele spesso fino al river. Le combinazioni di questi aggettivi formano le categorie che abbiamo elencato qualche rigo sopra.

Altri post del blog:

  1. Alcuni consigli base sul Texas Hold'em poker online ...
  2. Le 10 migliori mani di Texas Holdem poker secondo Phil Hellmuth ...
  3. Andare a Las Vegas a giocare a Texas Hold'em poker! ...
This entry was posted in Uncategorized and tagged consigli poker online, consigli texas hold'em, poker online, Texas Hold'em. Bookmark the permalink.

Comments are closed.